Pistacchio Lavico ® di Bronte

Pistacchio Lavico ® di Bronte

pistacchio2Il Pistacchio

Bronte, è una delle zone di coltivazione del pistacchio a rilevanza internazionale insieme ad alcune altre regioni dell’Iran, della Turchia e della California.

Il pistacchio di Bronte è una meraviglia di innesti vitali che porta ottimi frutti perché per fare una pianta ci voglio tre specie botaniche:

  1. la “Pistacia terebintus” che cresce bene sulle aride rocce vulcaniche fa da porta innesto;
  2. la “Pistacia lentiscus” che cresce vicino al mare fa da impollinatore perché produce molti e fertili pollini;
  3. la “Pistacia vera” è l’innesto selezionato per i grossi semi di pistacchio, ma che da sola non potrebbe vivere sulle lave e inoltre produce pochi e deboli pollini che non fecondano in maniera efficace gli ovuli attraverso i pistilli: tutto questo è stato scoperto nei secoli dalla sapienza dei contadini di Bronte”. prof. P. Giaccone (Università di CT).

Furono gli Arabi a portarlo in Sicilia e le parole dialettali con cui è conosciuto il pistacchio in Sicilia,”frastuca” il frutto e “frastucara” la pianta, derivano dai relativi termini arabi “fristach” e “frastuch”.

La pianta arborea è perciò di antichissima origine e si è diffusa a partire dall’Asia. Fu nota agli Assiri, ai Greci, ai Persiani. Il pistacchio è stato Utilizzato dai Faraoni nelle loro regali corti ed era un privilegio a loro riservato.

Il Pistacchio di Bronte proprio perché cresce tra i massi di lava alle pendici dell’Etna, offre una notevole ricchezza in proteine, vitamine ed oli. La forte presenza di vitamina E (gamma – tocoferolo) nei pistacchi determinerebbe anche un alto grado di protezione e benefici nel controllo del colesterolo.

Per la sua versatilità può essere utilizzato non solo in cucina o in pasticceria ma anche in campo medico per le note proprietà benefiche essendo ricco di antiossidanti. Vi è di più, il Pistacchio sembra essere, da recenti studi, un antitumorale, in particolare contro il cancro ai polmoni ed alla prostata.